ORARI SETTIMANA SANTA – CONCERTO – FILM- APRILE 2014-2

AVVISI

  1. SABATO 05 APRILE 2014, ore 17,00 a S. Maria di Castello, Loggiato Superiore del Convento con entrata dalle cisterne, da via S. Maria di Castello, n. 27, presentazione del libro di Luigi Sandri, che sarà presente, «Dal Gerusalemme I al Vaticano III». Presentano D.ssa Nicla Buonasorte, storica e Prof. Peppino Coscione, coordinatore della Comunità di Oregina. Promuovono l’incontro Noi Siamo Chiesa de la Comunità di base di Oregina. Aderiscono Il SAE, Gruppo di Genova, la Parrocchia S. M. Immacolata e San Torpete, il Circolo A. Moro, il Centro E. Mounier, la rivista “Il Gallo” e il Gruppo Piccapietra.

  2. DOMENICA 6 APRILE 2014, ore 10,00 in San Torpete, Piazza San Giorgio, celebriamo, il 4° anniversario del passaggio tra noi di «Ludovica Roibotti», insieme ai genitori, Emilio e Valerio, il fratellino Giovanni Battista e la sorellina Adele che nascerà a maggio.

  3. SABATO 12 APRILE, ORE 16,00 in San Torpete, Battesimo di Martino Navone.

  4. DOMENICA 13 APRILE 2014, ORE 10,00, in San Torpete: DOMENICA DELLE PALME.

  5. MERCOLEDÌ 16 APRILE, ORE 17,30 Chiesa di san Torpete «Stabat Mater….», Letture e musiche per la Settimana Santa. Testi di Torquato Tasso, Anonimo del XIII secolo, Padre Angelo Grillo, Jacopone da Todi, Clemente Rebora, Mario Luzi. Letture a cura della Scuola di recitazione del Teatro Stabile di Genova Valeria Angelozzi – Giulio Della Monica – Michele De Paola Giulia Eugeni – Marco Falcomatà – Valentina Illuminati Giovanni Malafronte – Davide Mazzella. ESECUZIONI: Giovanni Pierluigi da Palestrina, Stabat Mater a 8 voci con l’Ensemble Vox Antiqua diretto da Marco Bettuzzi ; Arvo Pärt, Stabat Mater per Soprano, Contralto, Tenore, Violino, Viola e Violoncello (1985) con Federica Salvi, soprano – Jacqueline Trebitsch, contralto Mattia Pelosi, tenore – Lana Gasparyan, violino Francesco Candia, viola – Giacomo Biagi, violoncello.

  6. GIOVEDÌ SANTO 17 VENERDÌ SANTO 18 APRILE 2014, ore 17,30 in San Torpete: PRIMI DUE GIORNI DEL TRIDUO PASQUALE.

  7. SABATO SANTO 19 APRILE 2014, ore 21,00 in San Torpete: VEGLIA PASQUALE. Avremo ospiti per tre giorni (come si conviene a Pasqua) i nostri carissimi amici pugliesi di Trinitapoli Rosa e Francesco.

  8. DOMENICA DI PASQUA 20 APRILE 2014, ore 10,00 in San Torpete, MESSA.

  9. LUNEDÌ DI PASQUA: NIENTE EUCARISTIA – LIBERI TUTTI.

     

    ELEZIONI EUROPEE 25 MAGGIO 2014

    Per motivi di moralità e di disperazione, alle elezioni europee del 25 maggio 2014, sostengo la lista «L’Altra Europa con Tsipras» aderendo alla proposta di Paolo Flores d’Arcais, Barbara Spinelli (figlia di Altiero, padre dell’Europa), da Gustavo Zagrebelsky e altri candidati come Moni Ovadia, attore e scrittore, Curzio Maltese e Giuliana Sgrena giornalisti e altri.

    Per motivi morali, in segno di solidarietà con la Grecia che L’Europa, la Banca Europea e il Fondo Monetario Mondiale hanno assassinato con una strage di massa. Oggi il 34% dei bambini greci muore di fame o non riceve assistenza medica, nonostante questi signori abbiamo ammesso l’errore, dicendo che «Con la Grecia abbiamo esagerato».

    Per disperazione perché ormai l’Italia è un colabrodo di democrazia in cui regna il fiorentino Renzi, figlio di unico letto di Berlusconi, il quale gongola lubricamente: governa senza sporcarsi e il programma è tutto suo. Il Pd che poteva e doveva essere la sola speranza anche per l’Europa, ha cessato di essere un partito non solo di sinistra, ma anche di centro, appiattendosi sull’estrema destra dell’ex Monti, di Al Fano, l’ebete, e di Berlusconi, il pregiudicato che si allea con Storace e con tutta la feccia possibile e immaginabile pur di vincere, alleandosi con gli animalisti e con i cacciatori come se niente fosse, tanto chi li vota non vanno per il sottile.

    Non posso abdicare dal voto perché se non voto lascio uno spazio vuoto che sarà riempito da profittatori e delinquenti. Occorre votare per questo è necessario scegliere le persone, le singole persone e dare loro la preferenza perché è importante mandare in Europa persone oneste, serie, trasparenti e il cui curriculum testimonia il loro passato. Con questi sentimenti, ecco la mia proposta:

    COLLEGIO NORD-OVEST. Sosteniamo e votiamo DOMENICO FINIGUERRA di Milano, già sindaco di Cassinetta di Lugagnano MI, dove ha realizzato un PUC (Piano regolatore) a consumo di territorio «0», riversando l’interesse dell’edilizia nella ristrutturazione d e nel recupero dell’esistente. Il suo impegno libero, indipendente e coerente ne fa un candidato sicuro e affidabile. http://domenicofiniguerra.it/

    COLLEGIO CENTRO. Sosteniamo e votiamo LUCIA MADDOLI di Perugia, laureata in Scienze Politiche con una tesi sul Partenariato Euromediterraneo; ha conseguito un Master Europeo in Mediazione Intermediterranea con stage al Parlamento Europeo. Lavora presso la Tavola della Pace all’organizzazione di varie edizioni della marcia Perugia-Assisi e dell’Onu dei Popoli. Attualmente lavora in Umbria nella cooperazione decentrata per lo sviluppo umano sostenibile. È da sempre impegnata nel mondo dell’associazionismo (Agesci, Amnesty International) e del volontariato. www.listatsipras.eu

Mandiamo in Europa persone credibili e affidabili

Genova 03-04-2014                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                               Paolo Farinella, prete

 

UN FILM, UN EVENTO CULTURALE , SOCIALE ED ECONOMICO

Dal 3 al 9 aprile al cinema America Via Colombo 11 in Genova Il film «E fu sera e fu mattina» che si candida a diventare un evento dell’anno.

Girato da una troupe di 30 giovani (età media 27 anni)nell’estate 2012 in Piemonte a LA MORRA nelle Langhe. Regista è Emanuele Caruso (28 anni di ALBA) alla sua opera prima e riprende il valore del tempo e della quotidianità dell’essere umano.

Il film è girato in Crowdfunding che significa «finanziamento popolare/dal basso» perché la gente del paese ha raccolto € 70 mila (tanto è il costo vivo del film, che sul mercato avrebbe richiesto un milione e mezzo). Si può quindi dire che il film è «azione corale» e il finanziatore non è un magnate, ma la gente anonima e vera che ha investito in un’opera che offre una meditazione sul «tempo», il suo significato, le dinamiche per impegnarlo e le paure dell’attesa. In questo periodo, sta avendo un notevole successo, segno che si ha voglia e sete di cose buone, come un sorso delle sorgenti delle Langhe. Chi volesse un assaggio ecco un TRAILER DEL FILM

A Genova è proiettato al CINEMA AMERICA dal 3 al 9 Aprile 2014 con questi orari: 15:45 – 18:00 – 20:30

 

BUONA VISIONE A TUTTI