DUE LIBRI DI PAOLO FARINELLA PRETE: “L’Italia che vorrei” e “Peccato e Perdono”

HO PUBBLICATO DUE LIBRI

CON GABRIELLI EDITORI:

IL PRIMO 

è scritto con altri 13 amici e riguarda l’ITALIA CHE VORREMMO AVERE,

partendo dalla Liguria che mi pare sia lo specchio dell’intera Nazione.

Personalmente ritengo sia un bel libro perché ci aiuta a riappropriarci

della nostra SOVRANITA’ senza delegare

a CORROTTI, INCOMPETENTI, FIORENTINI E BOSCHI

la nostra COSTITUZIONE che difenderemo con la nostra vita.

Italia-che-vorrei_libro

IL SECONDO:

è una mia personale riflessione su due concetti
che hanno marchiato la nostra vita di cristiani, di non credenti
perché parte della nostra cultura diffusa.
Questo libro è un atto di liberazione
che ci aiuta a respirare,
proprio nella direzione che suscita e consiglia
papa Francesco.
Spero di aiutare molte persone
a liberarsi da fantasmi e condizionamenti
per acquisire quella libertà interiore,
senza della quale non si può incontrare
né Dio, né scoprire se stessi.  

Peccato-e-perdono

Gabrielli editori – San Pietro in Cariano in Via cengia 67 (Verona – Italia)
tel. 045 7725543045 7725543 – fax 045 6858595

Redazione
Cecilia Gabrielli
scrivimi@gabriellieditori.it

Amministrazione
info@gabriellieditori.it

Ufficio Tecnico
Lucia Gabrielli
lucia@gabriellieditori.it – cell. 340 5791171

Pubblico qui le mie presentazioni

alla SOCIETA’ CIVILE

di Giorgio Pagano candidato presidente

alle elezioni regionali 2015,

fatte il giorno sabato 07 marzo 2015

e  giovedì 05 marzo 2015

in San Torpete

Giorgio-Pagano_incontra_Popolo_introduzione don-Paolo-Farinella_07-03-2015

Giorgio-Pagano_incontra-Gruppi_Introduzione-Paolo-Farinella_05-03-2015

ABBIAMO TROVATO UN CANDIDATO

PER LA REGIONE LIGURIA

 

Paolo Farinella, prete

 

  • A TUTTI I GRUPPI INTERESSATI AD UNA CANDIDATURA ALTERNATIVA IN LIGURIA A RAFFAELLA PAITA DEL PD 
  • A TUTTA LA CITTADINANZA DI TUTTA LA REGIONE CHE CERCA UN MOTIVO E UNA RAGIONE PER TORNARE A VOTARE E LIBERARE LA REGIONE

Abbiamo trovato un candidato da proporre Alle CITTADINE e ai CITTADINI, per le prossime elezioni regionali di maggio 2015. Si chiama GIORGIO PAGANO, già sindaco di La Spezia, Referente dell’ANPI, con esperienza di governo, ma pulito, onesto e capace di fronteggiare senza tanta fatica la concorrente Paita.

Noi il nostro dovere lo abbiamo fatto, trovando una persona a nostro avviso adeguata e giusta, ora lo proponiamo in DUE TEMPI:

    • AI GRUPPI, AI MOVIMENTI, ALLE ASSOCIAZIONI, A LEGAMBIENTE, A ITALIA NOSTRA, AI VERSI, AGLI AMBIENTALISTI, AGLI AMICI DI PONTE CARREGA, A ALTRA LIGURIA, A RETE A SINISTRA, AI DUBBIOSI E INCERTI DEL MOVIMENTO CINQUE STELLE E A TUTTI, TUTTI SENZA DISTINZIONE DI SORTA.
    •  ALLA CITTADINANZA DI TUTTA LA REGIONE

 

Il momento è storico e nessuno può stare tranquillo con la responsabilità di lasciare la regione Liguria in mani che possono sventrala ancora di più.

O adesso o mai più. Il tempo delle tergiversazioni e delle paure è finito. Ora è tempo della decisione e dell’impegno. In nome della Liguria, per  rispetto della nostra dignità.

Paolo Farinella, prete

ECCO I DUE APPUNTAMENTI SEPARATI

GIOVEDÌ 05 MARZO 2015 ALLE ORE 17,00 in San Torpete, Piazza San Giorgio, il candidato presidente alle regionali della Liguria, Dott. GIORGIO PAGANO, verrà proposto A TUTTI I GRUPPI E ASSOCIAZIONI INTERESSATI AD UNA CANDIDATURA ALTERNATIVA A QUELLE ESISTENTI. La riunione è a porte chiuse, riservata alle organizzazioni.

La proposta della candidatura di GIORGIO PAGANO, avviene al di fuori dei partiti e  non è frutto di alchimie o di accordi tra organizzazioni o gruppi. Essa nasce dal mondo civile, da processo lungo, iniziato dieci mesi nella chiesa di san Torpete. I gruppi presenti che valutano positivamente la candidatura di GIORGIO PAGANO, COLLABORERANNO ALLA DEFINIZIONE DEL PROGRAMMA E AGLI ADEMPIMENTI DI LEGGE.

Si prega di dare la massima diffusione.

 

SABATO 7 MARZO 29015, ALLE ORE 10,30 in San Torpete, Piazza San Giorgio, ASSEMBLEA PUBBLICA APERTA a tutta la SOCIETÀ CIVILE che da mesi cerca un candidato, per conoscere, ascoltare e interloquire con GIORGIO PAGANO, candidato proposto da un pezzo della Società. TUTTI SONO INVITATI A PARTECIPARE.

Si prega di dare la massima diffusione.

Italia-che-vorrei_libro

 IO E ALTRE 13 PERSONE ABBIAMO SCRITTO UN LIBRETTO

“L’ITALIA CHE VORRE. RIPARTIRE DALLA LIGURIA”

PER CONTRASTARE IL RENZISMO E DIFENDERE LA COSTITUZIONE.

SIAMO CERTI CHE LE PROSSIME ELEZIONI REGIONALI IN LIGURIA

SIANO UNA PROVA: SE VINCE LA CANDIDATA DI RENZI, RAFFAELLA PAITA,

IL METODO VERRA’ ESTESO SU TERRITORIO NAZIONALE.

PER QUESTO E’ UN OBBLIGO MORALE SCONFIGGERLI POLITICAMENTE.

NOI PRESTO SCIOGLIEREMO LA RISERVA CON UN NOME ALTERNATIVO.

ECCO LA COPERTINA DEL LIBRO E SOTTO IL LINK CON 13 DOMANDE

A RAFFAELLA PAITA, FATTE DA FERRUCCIO SANSA, SUL FATTO QUOTIDIANO (28/02/15)

 

UN SAGGIO DEL LIBRO:

Paolo Farinella_Libro-x-Incontri-e-Inviti

Si accettano inviti da La Spezia a Ventimiglia.

Il libro è nelle librerie dalla fine del mese a giorni pubblicherò l’elenco di quelle liguri.

FERRUCCIO SANSA DEL FATTO INTERROGA LA CANDIDATA RAFFAELLA PAITA

REGIONALI_TREDICI DOMANDE A RAFFAELLA PAITA_Ferruccio Sansa

Paolo Farinella, prete

IL MIO INTERVENTO A PIAZZA PULITA:

MIO COMMENTO E PRECISAZIONE

A tutte le Amiche e gli Amici  che hanno avuto la sventura

di attendere inutilmente per tre ore «Piazza Pulita» del 16-02-2015

di Paolo Farinella prete

 

Genova  17-02-2015. – Tra lunedì notte (16-02-2015), dopo la trasmissione «Piazza Pulita», dalle 00,30 e a tutto oggi (martedì 17/02), ho ricevuto migliaia di sms, e-mail e Whatsapp, tanto che il mio cellulare è saltato, inceppato. Non ho potuto rispondere ad alcuno e lo faccio oggi con questa e-mail collettiva perché rispondere singolarmente, come di solito sono abituato a fare, mi è letteralmente impossibile.

Mi dispiace per Piazza Pulita che ha perso un’occasione importante perché la mia presenza ha portato migliaia (oggi lo posso dire) di persone a vedere la trasmissione perché aspettavano il mio intervento che, di fatto, è stato solo un’icona riempitiva, quasi una nota di colore (il prete velleitario che spara la sua).

Nella prima parte, il Report su Isis e Libia, tra gli «esperti» c’era il sen. Lucio Romano che di Medio Oriente e Libia ne sa quanto il due di briscola, mentre è esperto in trasformazioni politiche, essendo passato da Scelta Civica  di Monti a Per L’Italia, quindi ai Popolari per l’Italia, che abbandona per andare con Democrazia Solidale, approdando infine nel Pd di Renzi.

Il gradimento che egli e i suoi colleghi hanno in Italia è meno del 4%. Mi dite voi che parere illuminato può dare? Sull’Islam e il mondo arabo ne sapevo certamente più io per avere vissuto cinque anni tra di loro e dall’osservatorio privilegiato di Gerusalemme est. Nell’ascoltare certe fregnacce ribollivo, ma non potevo intervenire. Allo stesso modo hanno inviato Edward Ludwak come esperto che però espone solo una teoria, la sua: far fuori tutti gli arabi che non pensano come lui. Mi chiedo quanto lo pagano, perché non credo che Ludwak partecipi gratis come me.

Ciò detto, senza andare oltre, sono molto grato a Silvia e Alice, due splendide donne dell’equipe che fanno in modo encomiabile e professionale il loro lavoro di preparazione e di logistica da lasciare senza fiato. Sono loro che tengono in piedi la struttura perché, in quanto donne, «hanno occhio per tutto».

Mi domando: che senso ha chiamare uno da Genova, fargli fare 9 ore di viaggio in treno (A/R), pagare il biglietto, farlo dormire a Roma, pagare tre macchine con autisti per i trasferimenti (molto complicati) per poi farlo cinguettare meno di cinque minuti?

Il tragico è che il sen. Romano Lucio è rimasto anche la seconda parte dove si doveva parlare di evasione, welfare e conseguenze. Il suddetto senatore è governativo e si sa che avrebbe difeso, come ha difeso, a spada tratta il suo governo, ma cosa voleva Formigli che si auto castrasse in pubblico? Uno che cambia casacca per assicurarsi un posto al sole? Nella seconda parte egli era del tutto superfluo e il suo tempo poteva essere impiegato meglio, invece egli ha imperversato sul nulla per tre ore, mentre a chi fanno venire da fuori Roma, gli riservano meno di 5 minuti.

Mi dispiace, altre volte avevo rifiutato altri inviti di altre trasmissioni, ma a Piazza Pulita avevo detto di sì, sia perché Silvia Franco era stata convincente, sia perché stimavo Corrado Formigli dai tempi di Annozero e perché, quando posso seguo la sua trasmissione, che però resta ampollosa, senza ritmo e spesso impantana sulle ovvietà degli intervenuti che non sono preparati.

Mi dispiace perché nella puntata del 16 febbraio ha perso un’occasione, perché migliaia di persone, molte delle quali non vedono quello e simili programmi, si sono sintonizzati per sentire don Paolo Farinella, perché lo conoscono (dalla Sardegna il mio amico Dino mi dice che s’è fatto un tam-tam, ma alla fine sono rimasti delusi e così altri e altri e altri). Hanno perso clienti.

Infine, mi sarei aspettato, come tra l’altro era convenuto, che – questa sì, poteva essere una nota di colore – mi fosse fatta una domanda sull’esperimento politico che stiamo tentando a Genova e che se va in porto, potrebbe intaccare anche gli equilibri nazionali. Un giornalista che non fiuta un fatto prima ancora che accade, si deve accontentare della superficialità e dei soliti Giannini, Romano che gli fanno perdere audience e simpatia. Gli unici due che hanno saputo parlare al cuore degli ascoltatori sono stati Moni Ovadia e Maurizio Landini, ma a loro il carisma non glielo toglie certo una trasmissione ordinaria. Con amarezza, un abbraccio a tutte e a tutti.

Paolo Farinella, prete

 

DI SEGUITO L’ULTIMO PACCO STRAORDINARIO

POTREBBE INTERESSARE:

 

PACCHETTO DEL MERCOLEDI N 69_Mattarella di Paolo Farinella

♣♣♣♣♣♣

 

UNA MIA RIFLESSIONE  SULL’ECCIDIO DI FRANCIA

AL GIORNALE SATIRICO CHARLIE HEBDO

PUBBLICATO DA

IL FATTO QUOTIDIANO

AL SEGUENTE LINK, DAL TITOLO:

“CHIARLIE HEBDO, I DUE TERRORISMI E LA VENDETTA”

♣♣♣♣♣♣♣♣♣♣♣♣♣♣♣♣

 UNA FIRMA

PER FERMARE GLI ATTACCHI

A  PAPA FRANCESCO

Per leggere il testo dell’appello e firmare, andare al seguente sito:

http://firmiamo.it/fermiamo-gli-attacchi-a-papa-francesco

Di seguito il testo:

Appello a sostegno di papa Francesco

♣♣♣♣♣♣♣♣♣♣♣♣♣♣♣♣

DI SEGUITO UNA MIA RIFLESSIONE

SULL’ABOLIZIONE DEL SENATO

(VAI AVANTI TU CHE MI VIENE DA RIDERE!!!!)

DA PARTE DI RENZIBULL:

PACCHETTO DEL MERCOLEDI N 66 di Paolo Farinella senato abolito del 03-04-2014

♣♣♣♣♣♣♣♣♣♣♣♣♣♣♣♣

VISITATE LE NEWS PER I PROSSIMI APPUNTAMENTI